A seguito della riforma della scuola secondaria superiore, a partire dall'a.s. 2010/2011 l'articolazione disciplinare delle competenze è articolata su un biennio comune e su tre tipologie di indirizzo triennale, che di seguito vengono riportate, dando una breve argomentazione in merito a ciascuna di esse. Oltre a ciò è presente il corso quinquennale Turismo.

Al termine del primo anno del biennio sono previste attività laboratoriali volte ad un primo approccio relativamente all'orientamento verso la scelta delle tre articolazioni per il triennio.

In adesione a quanto previsto dal riordino del ciclo di scuola secondaria di secondo grado, alla fine del biennio, su richiesta dell’utenza, è possibile fornire la c.d. certificazione di competenze, al fine di rilasciare una documentazione di supporto e con validità riconosciuta, consentendo così eventuali possibilità di accesso a percorsi di formazione diversi.

Tale condizione, peraltro contenuta nelle indicazioni legislative, da un lato consente all’istituto di provvedere ad una reale conoscibilità dei risultati ottenuti al termine del primo percorso di studi e, dall’altro e contemporaneamente, garantisce agli alunni un percorso formativo strutturato e ben organizzato sul piano reale.

 Indirizzi di Studio

L'indirizzo AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING si articola in tre percorsi distinti che permetteranno allo studente di sviluppare al meglio i propri interessi e competenze.

Per favorire una scelta consapevole, all'interno del biennio comune, verranno attivati specifici progetti di potenziamento e orientamento per gli ambiti Linguistico, Informatico ed Economico.

L’indirizzo TURISMO ha un unico percorso che integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche verso le quali è rivolta particolare attenzione.

Nel corso del biennio, come già accennato, verranno accertate le competenze trasversali per assi culturali, mediante l’utilizzo di griglie condivise da tutti i docenti delle aree coinvolte.

Tale modalità consente, da un lato, un’ulteriore analisi “conoscitiva” degli alunni, dall’altro costituisce una risposta adeguata in tema di valutazione degli apprendimenti, sempre più intesi come un unico percorso di studi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.